Didattica

Il progetto FiGi a partire dal dal 2004 contribuisce in modo significativo a rendere adeguata alle esigenze del mondo del lavoro l’offerta formativa della Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale di Sapienza. La Facoltà ha sempre riconosciuta la necessità  di un collegamento strutturato con le varie Aziende e quindi, al di là della normativa che è intervenuta successivamente, ha ritenuto importante dare vita a un Progetto che rendesse possibile lo scambio di idee tra l’Università e le Aziende che usufruiscono delle figure professionali che la Facoltà.
FIGI ha una serie di attività in corso che vengono programmate alla fine di ciascun anno Accademico, nei mesi di luglio e settembre, per l'Anno Accademico successivo. Le attività sono di vario genere e iniziano con l'inserimento delle Aziende nei Corsi Istituzionali, attraverso i cosiddetti corsi in co-tutela nei quali le Aziende permettono di approfondire tematiche di punta da esse ritenute essenziali ai fini della formazione; i contributi delle aziende possono impegnare un significativo numero di ore, anche 10, rispetto alle 2 usualmente richieste per un classico seminario. Tali contributi sono molto importanti anche perché rappresentano il momento in cui l'Azienda entra in contatto diretto con gli studenti e può proporre temi per le tesi di laurea. 
Le attività del Progetto FIGI riguardano non solo il il I e il II livello di formazione ma anche la formazione post laurea; infatti da diversi cicli didattici alcune Aziende finanziano borse di Dottorato di Ricerca, in linea con l'auspicio, contenuto nel Protocollo di Intesa firmato nel 2008 da Confindustria e CRUI, che l'attenzione delle Aziende italiane andasse verso la ricerca scientifica, supportando un dottorato industriale.
Nell'ambito del Progetto FiGi, alcune attività, come gli eventi "Saper Essere, Saper Fare..." e "Un Cocktail con..." sono precipuamente dedicate a una migliore conoscenza da parte delle/gli studenti del mondo del lavoro.